Scopriamo cos'è la celiachia

Pubblicato il 24 agosto 2015, da Glutile
Scopriamo cos'è la celiachia

In Italia i soggetti a cui è stata diagnosticata la celiachia sono circa 600.000, ma si stima che il loro numero sia almeno dieci volte superiore, in quanto un elevato numero di soggetti soffrirebbe della forma silente della malattia.

Che cos’è la celiachia?
La celiachia è una intolleranza alimentare scatenata dal glutine in soggetti geneticamente predisposti. L’unica terapia efficace contro la celiachia è una dieta priva di glutine.

Che cos’è il glutine?
Il glutine è un complesso proteico che si trova nel grano o frumento e nei cereali simili come l’orzo, le segale, il farro, e, di conseguenza, in tutti gli alimenti che li contengono come ingredienti. Il glutine è la sostanza che conferisce agli impasti le caratteristiche di elasticità e viscosità.

Chi è intollerante al glutine?
Le donne sono più colpite degli uomini, ma il meccanismo che innesca la celiachia nei soggetti predisposti è ancora sconosciuto. Può manifestarsi durante l’infanzia, l’adolescenza oppure in età adulta.
La celiachia si scatena quando il sistema immunitario reagisce contro il glutine e determina una risposta infiammatoria contro questo complesso proteico e verso la mucosa intestinale. Questo processo infiammatorio limita la capacità dei pazienti celiaci di assorbire i nutrimenti e ne aumenta il rischio di complicazioni, alcune delle quali anche gravi: osteoporosi, infertilità, aborti spontanei e tumori intestinali.

la diagnosi di malattia celiaca.
Per la diagnosi di celiachia basta un semplice test del sangue: il dosaggio degli anticorpi antitransglutaminasi, con la conferma tramite la biopsia sulle aree danneggiate del duodeno.

Quando è da prendere in considerazione una dieta priva di glutine?
Molti intraprendono una dieta senza glutine in assenza di diagnosi di celiachia. Talvolta, l’eliminazione del glutine dalla dieta può portare ad un miglioramento momentaneo di sintomi gastrointestinali aspecifici, non riconducibili alla celiachia, quali alvo alterno, gonfiore intestinale e difficoltà digestive. Questo comportamento non è corretto. La dieta priva di glutine deve essere fatta dopo una diagnosi eseguita dal medico, con gli opportuni accertamenti clinici e diagnostici.

Quali alimenti contengono glutine?
Per i celiaci è fondamentale evitare tutti gli alimenti che contengono glutine. Ma come fare? Partire sempre dall’etichetta. L’etichetta è la carta d’identità di un alimento che permette di sapere cosa c’è dentro. La maggior parte degli alimenti non trasformati come frutta, verdura, carne, pesce, latticini, legumi, riso e mais sono senza glutine. Qualsiasi alimento che ha un solo ingrediente e che non deriva da frumento e/o altri cereali contenenti glutine è senza glutine.
Bisogna fare attenzione anche al glutine nascosto, per questa ragione, è fondamentale, leggere la lista degli ingredienti degli alimenti trasformati.

Le bevande contengono glutine?
Alcune bevande, alcoliche e analcoliche, possono contenere glutine. La dicitura “senza glutine” apposta in etichetta dal produttore è comunque garanzia di sicurezza per il celiaco.

TOPICS: CELIACHIA