Accedi
Accedi Registrati
Contatta Francesca Raco

Francesca Raco

Chef Gluten Free

Contatta Francesca Raco

Biografia

Mi chiamo Francesca Raco e sono una grande appassionata di cucina. Sin da bambina mi piaceva passare il tempo libero in cucina, con mia madre siciliana e ottima cuoca, con le mie zie paterne, siciliane di origine ma francesi dalla nascita, mescolando tradizioni con diverse culture e sapori.
Per circa 30 anni ho lavorato nel turismo, occupandomi negli ultimi anni di customer care e formazione del personale. Grazie a questo ho frequentato dei corsi per migliorare le tecniche di comunicazione.
Da quando ho scoperto di essere celiaca, quasi 10 anni fa, sono stata costretta a rivedere tutto il mio regime alimentare, ma senza perdere la voglia di una buona, sana e gustosa cucina.

Nasce così la sfida di testare le ricette tramandate dalla mia famiglia e i piatti di tradizione nazionale e regionale, per riscoprire il mix giusto di sapori senza rinunciare al gusto.
In tempi non sospetti, in cui mi dilettavo tra i fornelli e testavo ricette familiari in versione gluten free, decido di partecipare ad un contest di AIC Lazio “FACECOOK - “il cenone di Capodanno 2.0(11)” su Facebook per eleggere la migliore ricetta senza glutine per il cenone di Capodanno.

In maniera completamente inaspettata, vinco il primo premio!

Dopo la pubblicazione della ricetta e relativa intervista su Facebook, su Celiachia Notizie Lazio, ritiro il mio premio durante il Convegno Annuale AIC Lazio e gli organizzatori mi esortano a continuare con la mia passione culinaria gluten free.

Fine 2013 la mia vita lavorativa subisce un forte cambiamento, a causa del fallimento dell’azienda, mi ritrovo in cerca di lavoro ma anche con molto tempo in più da dedicare alla cucina. Inizio a frequentare dei corsi amatoriali di cucina e spronata da chi già opera nel mondo del senza glutine per la distribuzione e vendita degli alimenti, inizio a prendere in seria considerazione di poter utilizzare la mia celiachia come punto di forza, abbinandola alla mia propensione all’insegnamento… per trasmettere a celiaci e non, oltre alla mia passione anche la “gestione” degli impasti base, quali pane, pizza e dolci, senza glutine.

Mi faccio aiutare da mio figlio che frequenta la scuola chef e da una ex collega che sa fare comunicazione e così costituiamo una Associazione Culturale, “CuciniAMORoma”, che nasce come una scuola di cucina senza glutine che organizza corsi con lo scopo di svelare tutti i segreti per preparare piatti gustosi e genuini come quelli che con amore ci cucinano le nostre mamme.
Amiamo promuovere la cultura alimentare del senza glutine mediante l’organizzazione di manifestazioni culinarie a tema, corsi di cucina, degustazioni e show-cooking per aiutare le persone a ritrovare il piacere di mangiare piatti tradizionali come pane, pizza e dolci, senza rinunciare al gusto.
La formula corsi di cucina alternata a degustazioni e show-cooking presso le attività che vendono prodotti senza glutine inizia a funzionare ma, sapendo di poter trasmettere solo conoscenze personali amatoriali e non professionali, decido di iscrivermi ad un corso professionale chef di 1° livello (in buona sostanza sembrerebbe chissà ché ma la qualifica è di aiuto-cuoco) presso la Scuola TU CHEF – Accademia del Gusto Roma. In quattro mesi di lezioni di cucina, ho appreso tecniche, nozioni e basi che evidentemente collegano tra loro arte, storia, fisica, chimica e cucina. Ciò che spontaneamente si fa, sia per istinto ma soprattutto per sentito dire, visto e copiato o semplicemente fatto per abitudine, diventa un universo completo di spiegazioni e conoscenza.

Da fine settembre 2015 a inizio febbraio 2016 ho frequentato la scuola tre giorni a settimana, impastato, cucinato e servito piatti con qualsiasi alimento, ma con glutine! Senza mai assaggiare nulla e raggiungendo il giorno dell’esame finale con un po’ di apprensione per il risultato che avrei conseguito… 82/100 mi è sembrato un ottimo risultato e sono soddisfatta di me stessa.

A ottobre 2015 mi è stata offerta un’occasione per mettermi alla prova e far conoscere a molti più celiaci e non, la mia scuola di cucina senza glutine – CuciniAMORoma. Gli organizzatori del GLUTEN FREE DAY di Roma, mi invitano a prendere parte all’evento e mi affidano la gestione dei corsi sui dolci nelle due giornate di intense attività, alle quali ho preso parte come cuoca amatoriale – pastry chef.
Ho tenuto due corsi di pasta frolla nelle due giornate dell’evento con ottimi risultati: ho conosciuto tante belle persone che ancora mi seguono nella mia attività ma soprattutto mi sono divertita tantissimo, cosa che diventa fondamentale per fare bene il proprio lavoro.
Cerco di fare sempre il mio lavoro con entusiasmo e trasmettere quindi questo stesso entusiasmo a tutte le persone che entrano in contatto con me e che da me possono imparare qualcosa, soprattutto a gestire una malattia per farla divenire una soluzione e non continuare a viverla come un problema!

Voglio concludere questa mia presentazione spiegando una cosa fondamentale per dare un senso a tutti i cambiamenti che ho attuato nella mia vita. La celiachia è stata sicuramente una parte negativa per molti anni, molti più di 10, finché non mi è stata diagnosticata, causa di uno stato di salute quasi grave e che portava aspetti negativi sia nella vita sociale che familiare che lavorativa. Dopo la diagnosi c’è stato un recupero fisico ed emotivo e oggi posso affermare che da una criticità ne ho tratto dei benefici e dei punti di forza!

Vedi tutte

Ricette