Accedi
Accedi Registrati
Contatta Simone Bernacchioni

Simone Bernacchioni

Chef Gluten Free

Contatta Simone Bernacchioni

Biografia

Pioniere della cucina gluten free a Firenze, chef innovatore ed eclettico, Simone Bernacchioni da due anni si è lanciato nella sua avventura più bella: creare il primo ristorante con cucina totalmente senza glutine di Firenze. Ancora oggi il Quinoa è uno dei pochi locali in Toscana certificati. 

Il Quinoa è per lo chef Bernacchioni una sfida vinta sotto ogni punto di vista, perché ogni giorno è frequentato non solo da celiaci.
Pur essendo vegetariano convinto, ha voluto creare un ristorante dove si mangia bene e basta. Perché come ama ripetere, non vuole che un ristorante solo perché gluten free “sia la succursale di un ospedale. Nessuno deve accorgersi che al Quinoa la cucina è senza glutine. Voglio sapori ben definiti, voglio vedere la gente fare la scarpetta”.

La sua toscanità, schietta e sincera, finisce nei piatti senza mai essere banale. Ama fondere i sapori e sperimentare accostamenti inusuali, come il sushi, la trippa, il lampredotto e il peposo vegano. 

Come un padrone di casa vecchio stile, ama mettere a proprio agio i suoi ospiti. Anche quelli a quattro zampe… Amante degli animali, ha messo a punto un menù solo per i cani, che paiono apprezzare molto.

Nato e cresciuto a Firenze, Simone Bernacchioni è sempre stato tra i fornelli. Si è formato all’istituto alberghiero Saffi di Firenze, ma la sua passione per la cucina lo ha portato sin da giovanissimo a lavorare nei ristoranti.
Ha iniziato a fare pratica alla Croce al Trebbio, ristorante cult di Firenze. Con gli anni, all’amore per la cucina si è unito uno spiccato spirito imprenditoriale che lo ha spinto verso avventure rivelatesi vincenti e che ancora oggi sono pilastri della ristorazioni e della movida fiorentina: il Doris, il Blume, l’Angels e il Colle Bereto.

Ma è grazie al Quinoa che ha riscoperto le sue radici e l’amore per la terra trasmesso dai genitori, che ancora oggi coltivano un terreno di proprietà sulle colline fiorentine. Da qui la ricerca puntigliosa di materie prime di qualità e di verdure fresche per creare quei piatti che uniscono armonicamente gusto, salute e creatività.

Sempre in cerca di nuove sfide, chi lo conosce sa che a breve lancerà un’altra delle sue idee. E se gli chiedete qual è il suo prossimo progetto, risponde “un ristorante totalmente vegetariano”. Ma, siatene certi, non sarà il solito già visto.

Vedi tutte

Ricette

logo