Accedi
Accedi Registrati

Venezia senza glutine

Venezia

Venezia, un miracolo costruito sulle acque della laguna.

E’ un miracolo che Venezia sia stata costruita sulle acque della laguna, che si sia arricchita di ineguagliabili tesori d’arte, in lunghi secoli di vita civile e di arditi commerci. Questa città non cessa di affascinare e stupire chi la visita. Essa appartiene al mondo, si è detto; di più, è in sé un mondo che evoca suggestioni profonde in un’atmosfera spesso di sogno.

L’arte, la grande arte, la vera arte veneziana di Carpaccio, di Bellini, di Giorgione e di Tiziano, di Tintoretto e del Veronese, di Tiepolo e del Guardi “prosegue” fuori dai musei e dalle chiese nei colori cangianti delle acque e dei palazzi, nei trafori di portici e logge, nei camini sopra i tetti, negli scorci di figure oltre un ponte o una calle.

Per visitarla, è utile conoscere il significato di alcuni termini specifici,che a Venezia assumono significato particolare. Calle: strada più lunga che larga - Campo, Campiello: piccole piazze (a Venezia il termine piazza è riservato solo a quella di San Marco) - Fondamenta: strada che costeggia il canale e si chiama così perché svolge la funzione di fondamenta per i palazzi che sorgono lungo il canale stesso - Ramo: vicolo che si dirama dalla calle principale - Rio: piccolo canale. Ruga: calle fiancheggiata, su entrambi i lati, da botteghe e abitazioni - Salizzàda (o Salizàda): calle molto larga - Sestieri: sono le parti in cui Venezia è stata suddivisa nel 1170, per scopi amministrativi.

Vedi tutte

Pizzerie senza glutine Venezia

Vedi tutti

Ristoranti senza glutine Venezia