Accedi
Accedi Registrati
Vetrina
Fulvio Verduci

Fulvio Verduci

Food Blogger Gluten Free

Vetrina Fulvio Verduci

Raviolo di San Valentino
Foto Ricetta
Stampa ricetta
Wish List
Condividi

Raviolo di San Valentino

Ricetta per: 2 persone
Tempo di preparazione: 1 ora

Ingredienti

Per il raviolo aperto:
100 gr. di preparato per pasta fresca Farabella
1 uovo intero ed un albume
1 barbabietola piccola precotta
Sale q.b.

Per il ripieno:
3 gamberi freschi
2 lime
1/2 avodaco
Olio E.V.O. q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.

Per la crema di stracciatella:
100 gr. di stracciatella
3 cucchiai di olio E.V.O.
4 cucchiai di acqua
1 mazzetto di prezzemolo
Sale q.b.
Pepe q.b.

Per la composizione:
2 fragole
10 gr. di pinoli
Petali di rosa disidratati

Preparazione

Iniziate creando una classica fontana con la farina che prima avrete setacciato e aggiungetevi all’interno l’uovo intero più l’altro albume. Ovviamente noterete che il tutto tenderà ad uscire dai bordi della fontana, ma non preoccupatevi è normale dato l’albume in più rispetto ad un impasto classico.
Rompete il tuorlo con una forchetta e cominciate a mescolare uova e farina partendo dai bordi interni della fontana. Quindi lavorate tutto in modo energico e con rapidità (l’impasto deve rimanere più umido rispetto a quello normale con il glutine) con il palmo della mano schiacciando e spingendo dal basso del tagliere verso l’alto.
Vi consiglio di incominciare ad impastare con una sola mano perché all’inizio soprattutto, sarà molto appiccicoso quindi con l’altra mano libera riuscirete a pulirvi con più facilità. Dopo pochi minuti noterete che la situazione comincerà a normalizzarsi e se necessario dovrete aggiungere altra farina (mi raccomando! poco alla volta perché è più facile aggiungerne piuttosto che toglierne) ed il cucchiaio di barbabietola frullata.
L’impasto sarà pronto quando stringendolo con una mano e poi aprendola si staccherà facilmente.
Ora siete pronti per porzionarlo (così sarete più comodi nel maneggiarlo) e stenderlo con l’utilizzo di un mattarello, leggermente infarinato per evitare che si attacchi. Una volta steso l'impasto ricavate con uno stampo a forma di cuore i ravioli.

Il ripieno:
Staccate la testa dei gamberi e quindi estraetene le code rompendo i carapaci. Incidete leggermente il dorso della coda e con uno stuzzicadente estraetene l’intestino. Infine puliteli delicatamente tamponandoli con un foglio di carta assorbente umido.
Preparate ora la marinatura emulsionando con una forchetta in una ciotola il succo dei lime, un po’ di olio, sale, pepe. Immergetevi i gamberi e l’avocado sbucciato e tagliato a cubetti.
Coprite la ciotola con la pellicola trasparente e lasciate marinare tutto in frigorifero per un’oretta.
Trascorso il tempo necessario scolate i gamberi e l’avocado e tamponate delicatamente i primi con un foglio di carta assorbente per togliere la marinatura in eccesso.

La crema di stracciatella:
In un beker frullate la stacciatella con i tre cucchiai di olio ed acqua, sale, pepe e le foglioline di prezzemolo.
Assaggiate e d eventualmente regolate di sale.

La fragola essiccata:
Pulite e mondate le fragole. Tagliatele a fette sottili un paio di millimetri al massimo e tamponatele con un foglio di carta assorbente per asciugarle leggermente. Ora stendetele su un foglio di carta da forno ed infornate a sessanta gradi per circa due o tre ore, il tempo necessario per far si che le fragole si secchino (potete usare l’essiccatore eventualmente se lo avete).

La composizione:
In un piatto piano stendete un po’ di crema alla stracciatella in maniera circolare (con un biberon da cucina farete in un baleno), adagiatevi al centro il primo strato di pasta a forma di cuore. Ora aggiungetevi sopra il gambero marinato con l’avocado e copritre con il secondo cuore di pasta.
Decorate con un po’ di granella di pistacchio, qualche petalo di rosa essiccato e qualche fogliolina di prezzemolo. Completate infine il raviolo con una macinata di pepe e qualche pezzetto di fragola disidratata.



Altre ricette di Fulvio Verduci